Pierfrancesco
Latini

Amministratore Delegato di Sace

“Made in Italy: the Restart”: l’intervento di Pierfrancesco Latini (SACE)

Notizie, 23/10/2020

Pierfrancesco Latini è stato uno dei protagonisti, lo scorso 8 ottobre, della tavola rotonda “L’innovazione come motore per la ripartenza”. L’incontro si è tenuto nella cornice dell’evento “Made in Italy: the Restart”, organizzato da “Il Sole 24 Ore” e “Financial Times”: una tre giorni di webinar dedicati al rilancio dell’economia italiana attraverso la promozione delle eccellenze del Paese, che sta subendo i duri contraccolpi della pandemia. Ma l’AD di SACE è ottimista sul futuro: “È indubbiamente un periodo di grande complessità, eppure – lo abbiamo visto di recente nel nostro Rapporto Export lanciato nelle scorse settimane – nonostante la severità di questo shock, vediamo i presupposti per una ripartenza per il nostro Paese”. Per uscire dalla crisi in atto, l’Italia deve puntare, secondo il manager, a quei “grandi fattori di resilienza che sono l’export e le eccellenze settoriali”. Il Made in Italy avrà quindi il compito di trainare l’economia insieme all’export: “La Moda, l’Arredo, il Design, il Food, la Meccanica, l’Ingegneria: sono settori, a cui aggiungerei peraltro anche il Turismo, in cui l’italianità è sinonimo riconosciuto di qualità, affidabilità e creatività. È da qui che dobbiamo ripartire. Non solo per dare forza all’export, ma per la competitività di tutto il Sistema Paese”. Ma per raggiungere l’obiettivo, occorre investire sulle infrastrutture: l’AD di SACE si riferisce in particolare a quelle digitali, senza le quali l’e-commerce italiano rischia di rimanere ancora più indietro rispetto ai partner europei. “Tutto questo dovrà andare di pari passo con un trend globale ormai ineludibile: quello della sostenibilità – ha dichiarato Pierfrancesco Latini – Ormai è diffusa una fortissima attenzione ai settori “green”, proprio come grande opportunità di investimento, crescita e occupazione per l’intero sistema produttivo. In questo senso, le priorità del Paese si intrecciano con quelle del Green New Deal”. Il ruolo di SACE, nelle parole dell’AD, sarà quello di supportare le imprese nel cammino verso internazionalizzazione e promozione dell’export: “Per i prossimi mesi sul tavolo ci sono ancora tante sfide che stiamo disegnando nel nuovo Piano Industriale, attraverso il quale proietteremo la SACE nel prossimo futuro. Secondo 3 traiettorie: maggiore sostegno alle esportazioni; rilancio dell’economia nazionale oltre la fase dell’emergenza; supporto alla sostenibilità, attraverso in primis le risorse del Green New Deal. L’obiettivo di SACE è creare un sistema più competitivo e più sostenibile”.

Per maggiori informazioni:

https://stream24.ilsole24ore.com/video/italia/pierfrancesco-latini-un-sistema-piu-competitivo-e-sostenibile-e-nostro-obiettivo/ADINNau